Come cambierà lo smartworking

Come è stato ribadito più volte negli ultimi giorni, le modalità di attivazione dello Smartworking attualmente in vigore vengono confermate fino al termine del 30 giugno 2022.   A quanto scritto sulla relativa pagina del sito del Ministero del lavoro: “Fino al 30 giugno 2022 le comunicazioni di smartworking nel settore privato vanno eseguite esclusivamente attraverso la procedura semplificata

Smartworking: perché vale ancora la pena parlarne? – parte 2

Tra PA e piccole aziende si sta osservando un ritorno massivo al lavoro in presenza, nonostante i dipendenti stessi preferirebbero mantenere, anche solo in parte, lo Smartworking – come visto in questo articolo sul benessere psicologico dei lavoratori italiani. In barba alle loro richieste e nuove necessità, sta trionfando la regressione a modalità di lavoro

2022-01-17T16:30:20+01:00Ottobre 25th, 2021|AllinOne, Risorse Umane, smartworking|

Una panoramica sul benessere psicologico dei lavoratori italiani

Circola da molto tempo un meme, in cui un selezionatore chiede al candidato perché vorrebbe lavorare per la propria azienda, e il ragazzo risponde semplicemente che ha la passione del “non morire di fame”.  So bene che l’idea è ridicolizzare una delle domande considerate (erroneamente) più banali durante un colloquio, eppure ho sempre trovato triste

2022-01-17T16:30:20+01:00Ottobre 11th, 2021|Digitalizzazione, Risorse Umane, smartworking|

Smartworking: perché vale ancora la pena parlarne?

Fin da subito, nella nostra azienda, si è deciso di applicare lo Smart Working anche in un’ottica di management del benessere lavorativo. Oggi per noi rappresenta la normalità, e i nostri collaboratori, sia i veterani, sia i neoassunti, hanno sviluppato un maggiore livello di autonomia; una soft skill fondamentale, soprattutto nel caso dei nostri programmatori.

2022-01-17T16:30:21+01:00Marzo 12th, 2021|AllinOne, Risorse Umane, smartworking|

Torna in cima